Vieni al Wool Cafè!

Al Lanificio Botto, 9 giugno h.17,00

Per chiacchierare sul serio

E’ nel momento meno atteso, magari davanti ad un caffè, che emergono cose interessanti o si fanno incontri significativi. WOOL CAFE’ favorisce la conversazione tra chi ha a cuore il tema della lana e dello sviluppo locale. WOOL CAFE' è uno spazio di opportunità. WOOL CAFE' nasce in Storie di Lana, l'evento popolare che riapre per due giorni il Lanificio F.lli Botto a Miagliano.

Wool Cafè

Sunday, June 9th, 5pm

Al Lanificio F.lla Botto, Miagliano

Via Vittorio Veneto, 3 Miagliano (Biella).

Al ponte per Andorno.

Cos'è Storie di Lana

Storie di Lana è una festa popolare che si tiene per la prima volta l'8 e il 9 giugno a Miagliano. In questa occasione si riapre il Lanificio F.lli Botto chiuso da anni, se ne visitano gli spazi riutilizzati per la raccolta della lana dei piccoli allevatori locali e la sua commercializzazione, per attività creative in parte estemporanee e in parte stabili.


Storie di Lana sta nascendo ora ma già vuole crescere e diventare un programma culturale che periodicamente richiama per intrattenere, approfondire, inventare nuove strade al lavoro e alla cultura.

Storie di Lana vuole promuovere l’interpretazione dei luoghi, il racconto di memorie dimenticate, la rappresentazione di storie e fatti intimamente radicati nel tessuto culturale e sociale del biellese. Non per commemorare ma per riattivare la riflessione, recuperare la capacità speculativa degli imprenditori di una volta, per guardare in avanti.

In questa fase iniziale, Storie di Lana si rivolge alla popolazione locale e in particolare a tre generazioni:

- la generazione della memoria, ovvero gli anziani che hanno lavorato in fabbrica;

- la generazione del recupero e della trasmissione della cultura e della memoria; 40/50enni che ancora lavorano nel tessile o che vi hanno lavorato nel passato e possono essere interessati a recuperare il ricordo dei genitori attraverso azioni che migliorano il contesto in cui abitano;

- la generazione dei consumi culturali e della nuova produzione culturale, i giovani. Da luoghi che raccontano una storia devono trovare spazi per nuove proiezioni e attività.


Sono queste tre generazioni che occorre coinvolgere e, insieme a chi ha già lavorato molto in questo senso, costruire un processo di valorizzazione del territorio con una base ampia e popolare.

Come funziona il Wool Cafè

Il WOOL CAFE' premia l’informalità, la trasparenza, la responsabilità.

Francesca e Lorenzo di ACTA avviano la dinamica dell’incontro, come fa ogni padrone di casa per mettere a proprio agio gli invitati. Qualche parola basta per presentare il tema e invitare altri ad esprimersi, senza un programma preciso di interventi, ma sulla sola base dell’interesse ad essere lì.

WOOL CAFE' è un contenitore, basato sulle buone maniere e la dura regola del bar: se non sei interessante la gente cambia tavolino; di solito questo basta a passare la parola e a creare una dinamica equilibrata e di soddisfazione per tutti.


Le questioni che riscontreranno maggiore interesse potranno diventare argomenti per un nuovo appuntamento al WOOL CAFE’ che si vorrebbe vedere itinerante, ospitato in tutti i luoghi che accolgono o ricercano l’innovazione: aziende, spazi ricettivi, centri culturali. Questo itinerare sarà l’occasione per conoscere persone, incontrare realtà, competenze, abilità.

Chi saprà proporre un argomento che riscontra interesse avrà la responsabilità organizzativa del nuovo appuntamento, supportato dal Comitato Amici della Lana.


Il grande gomitolo delle “Storie di Lana” attraverserà così il territorio dipanando intuizioni e tessendo idee. E’ una filiera produttiva che lavora sull’interesse del singolo e sulla possibilità collettiva di mettere insieme una visione comune.

Parole di Lana

Oliviero Cappellini, attore di teatro e doppiatore incrocia le parole del Wool Cafè con le Parole di Lana, intermezzi estratti e scritti dall'autore, per rappresentare le tante dimensioni, ironiche e di senso, della lana e dei suoi protagonisti.

ACTA e il Comitato Amici della Lana

ACTA, Associazione Cultura Turismo Ambiente, è uno dei promotori del Comitato Amici della Lana e dell'evento Storie di Lana. No profit, nasce nel 1994 a Milano.