BREVI FIABE

L'asinello con la corona

Il ciuchino garbato

I sovrani di un piccolo regno desideravano sopra ogni altra cosa un figlio; ma quando finalmente lo ebbero, che dolore! Era un asinello! Tuttavia lo amarono con tutto il cuore; del resto il principino sapeva farsi amare talmente, da far dimenticare il suo aspetto.
Fu proprio lui, invece, a non potersene più dimenticare il giorno in cui, già grande, gli capitò di specchiarsi nel lago. Fu tale l’umiliazione, che fuggì dalla reggia e se ne andò per il mondo.
Gira e gira capitò in un altro regno e, dopo molte traversie, fu assunto come suonatore di corte.
L’asinello era talmente garbato, buono, premuroso, da farsi prendere a benvolere da tutti, specialmente dal re e dalla regina, al punto che furono proprio i sovrani a chiedergli se voleva sposare la loro bellissima figlia.
Le nozze furono celebrate con grande sfarzo; poi la sera, quando i due sposini si chiusero nella loro stanza, la pelle dell’asino che aveva sempre ricoperto il principe cadde a terra, rivelando un magnifico giovane: l’amore della principessa per il ciuchino aveva rotto il triste incantesimo!