IT 211 Progetto finale

Nobuko Wingard

Chi sono io? Ecco mi presento.

Ciao tutti! Mi chiamo Nobuko. Sono insegnante d'italiano all'OSU.

Sono di Murakami, una piccola città nel Nord ovest del Giappone. Quindi, la mia madrelingua è giapponese. Sono sposata a un americano. Mio marito si chiama Russ.

Ci siamo conosciuti a Tokyo in Giappone 20 anni fa. Nella foto (a destra) siamo a Ostuni in Puglia.


Attualmente io abito a Eugene. Quindi io faccio il pendolare (commute) da Eugene a Corvallis in macchina per il mio lavoro. Ho un po' paura di guidare, ma mi piace molto il campus dell'OSU! Ci vogliono 45 minuti in macchina per arrivare al campus. Non è troppo lontano, ma neanche molto vicino.


Mi piace molto cantare l'Opera lirica e mangiare diversi piatti internazionali. Mi piace mangiare, ma purtroppo (unfortunately) non mi piace molto cucinare (però sono brava cuoca ;-)). Quindi, io e Russ usciamo spesso nel fine settimana per mangiare in ristorante.

Mi piace anche molto imparare le lingue straniere. L'anno scorso ho seguito i corsi di spagnolo e cinese. Mi sono piaciuti i corsi, ma la lingua cinese è molto difficile (particolarmente la pronuncia).


Ho cominciato a studiare italiano nel 2000 all'Università dell'Oregon. Poi sono andata a Perugia (in Umbria) e Pavia (in Lombardia) per studiare di più la lingua e la letteratura italiana. Quando trovo tempo e soldi, io e Russ cerchiamo sempre (try always) di visitare i nostri amici in Italia.

Dove abito io attualmente?

Eugene è la città in cui vivo attualmente. Io ci abito da quasi 14 anni. La città di Eugene si trova nello stato dell'Oregon. La popolazione è di quasi 150.000 abitanti. È situata nel sud della valle che si chiama Willamette Valley dove producono ottimi vini rossi.


La città offre molte attività tutto l'anno. Per chi ama gli sport, ci sono molti sentieri dove si può fare il ciclismo o passeggiate e ci sono campi da tennis dove si può giocare gratis. Ci sono anche molti eventi sportivi attraverso l'anno. Per chi ama l'arte, ci sono molti eventi artistici in musei, negozi, e anche in ristoranti e caffè. Ci sono molti teatri e cinema dove la gente può vedere gli spettacoli e film con pochi soldi. Poi per chi ama il vino, ci sono tanti vigneti (vineyards) vicino a Eugene e può fare un tour vinicolo.


Il clima a Eugene è molto moderato, secondo me (in my opinion). Da autunno a primavera piove molto, ma la temperatura non fa troppo freddo. Poi d'estate in generale fa bellissimo e non fa troppo caldo (quest'anno faceva un po' più caldo dell'anno scorso. È una cosa rara). Molte persone si lamentano (complain) della pioggia, ma a me piace perché grazie alla pioggia, l'Oregon ci offre uno splendido paesaggio verdeggiante nella nostra zona.

Ora vi racconto com'ero da bambina...

Ero una maschietta (flipper)!!

Io sono cresciuta in una piccola città giapponese. Io giocavo sempre fuori. Non mi piaceva affatto (at all) giocare con bambole (dolls). I miei amici d'infanzia vivevano molto vicini a casa mia e loro erano maschi, quindi quando giocavamo insieme, ci arrampicavamo sugli alberi e correvamo fuori con piedi nudi quando faceva bel tempo. Quando pioveva, eravamo dentro casa ma leggevamo libri o gioco da tavolo (board game). In inverno nella mia città nevicava moltissimo (più di 100 cm = 3'28"), quindi andavamo fuori e facevamo pupazzo di neve (snowman) o battaglia di palle di neve (snowball fight).


Ero molto attiva, avventurosa e molto energica. Ma anche piangeva facilmente. Odiamo mangiare le verdure e il riso, quindi sempre mangiavo pochissimo. Mia nonna, che abitava con me, mi diceva sempre "Nobuko, devi mangiare più verdure e riso!!!" Ma io non l'ascoltavo e giocavo sempre fuori. I miei vestiti erano sempre sporchi, quindi mia nonna mi sgridava (used to scold me) ogni giorno.


Mi piacevano molto le vacanze estive perché abitavo molto vicino al mare e potevo nuotare nel mare durante l'estate. Ci volevano solo 5 minuti per arrivare alla spiaggia, quindi andavo quasi ogni giorno a nuotare. Poi c'erano molte feste estive nella mia città. Durante le feste c'erano molte bancarelle (stands) che offrivano diversi piatti e dolci buonissimi e giocattoli (toys). Noi compravamo stelle filanti (sparklers) e le guardavamo scintillare sulla spiaggia.

Come sono io e cosa faccio io attualmente?

Attualmente sono molto impegnata. Vado a Corvallis 4 giorni alla settimana per insegnare italiano all'OSU. Poi quando torno a casa, io ancora lavoro, creando i materiali per le lezioni e occupandomi del nostro cane Hugo. Io e Russ non abbiamo ancora figli, ma Hugo occupa molto la nostra vita quotidiana. Ha 14 anni (abbastanza vecchio come un cane) ed è quasi cieco (blind), quindi dobbiamo fargli molta attenzione. Mio marito Russ fa il traduttore e lui traduce dal giapponese in inglese. Lavora a casa usando l'Internet, quindi mentre sono nel campus, Russ può prendere cura di Hugo.


Di solito mi alzo verso le 5 di mattina perché devo partire da casa alle 6.20 per arrivare a Corvallis prima delle 7.30 per trovare un parcheggio (è molto difficile trovarlo dopo le 7.30). Quindi, per alzarmi presto, io di solito vado a letto verso le 23. Il mercoledì non vado al lavoro, quindi rimango a casa e faccio faccende domestiche (domestic chores) e un po' di esercizi fisici. Durante il weekend io corro lungo il fiume Willamette con mio marito per un'ora, poi mi rilasso un po'. In generale ho molte cose da correggere (gli esami, le composizioni, ecc.), quindi non ho tanto tempo a fare molte attività divertenti. :-( Però, mi piace molto insegnare l'italiano, quindi non mi lamento! :-)


Recentemente mi interessano i programmi televisivi cinesi. Ho seguito il primo anno di cinese (mandarino) l'anno scorso accademico e ho trovato la lingua cinese e la cultura cinese molto interessanti. Quindi vorrei continuare a studiare il cinese e migliorare la mia comprensione auditiva così posso guardare i programmi cinesi senza sottotitoli!

Il mio progetto futuro

Palio di Siena: L'Atmosfera

Il palio di Siena: una delle feste più conosciute in Italia

Da bambina mi piacevano e mi piacciono ancora oggi le feste tradizionali. Ci sono molte feste tradizionali e interessanti in Italia. Il palio di Siena e una delle feste italiane più conosciute nel mondo. Le feste tradizionali riflettono la cultura e la storia di ogni paese, città e regione. Quindi per conoscere meglio uno degli aspetti culturali italiani (particolarmente quegli toscani), ho scelto questo evento particolare.

Ho cominciato a ricercare un po' sul palio e ho saputo che il palio non si svolge (takes place) solo a Siena, ma ci sono altri posti che fanno il palio.


Prima di tutto, cosa vuol dire "il palio"? Secondo Wikipedia, "è una gara tra i rioni di una città o tra entità territoriali vicine tra di loro, in genere disputata con cavalli o altri animali." Il prossimo trimestre, comincerò a studiare l'origine del palio a Siena, poi come procede il palio e altre informazioni di base. Poi vorrei anche fare ulteriore ricerca per trovare gli altri palii in Italia.


Per la mia ricerca sul palio di Siena, ho trovato alcuni siti web interessanti e utili:

1) Il Palio: http://www.ilpalio.org (per informazioni di base)

2) IL Palio.Siena.IT: http://www.ilpalio.siena.it/default.aspx (per le ulteriori informazioni)

3) "Palio" in Wikipedia: http://it.wikipedia.org/wiki/Palio (per conoscere gli altri palii in Italia)