Consorzio Biella the Wool Company

Miagliano - Biella

La storia di Biella the Wool Company

Il Consorzio Biella the Wool Company nasce dall'idea di ridare valore a ciò che oggi sembra non averne, la Lana.
Unite dalla stessa idea e dalla stessa passione, persone ed aziende biellesi si sono mosse per creare quello che oggi è una realtà conosciuta ed apprezzata anche fuori Biella.
In continua evoluzione da cinque anni a questa parte, il Consorzio ha come fine ultimo quello di creare una rete di centri di raccolta sul territorio nazionale, in modo che i milioni di kg di lana trovino una collocazione ideale sul mercato ed una giusta valorizzazione, com'era già nei tempi passati.

Biella, storico distretto laniero italiano, tra i più importanti nel panorama mondiale. Qui, negli ultimi due secoli, un’imprenditoria a base familiare radicata nel territorio e tecnici altamente specializzati hanno scritto la storia dell’industria tessile italiana.

Il consorzio riunisce esperti della lana, specialisti del processo di produzione e imprese biellesi della filiera tessile con lo scopo di preservare e promuovere insieme la cultura della lana. Con un approccio che va ben oltre la semplice visione utilitaristica, privilegiando la sostenibilità dei materiali e dei processi produttivi, il rispetto dell’ambiente e la tutela delle tradizioni e dei piccoli produttori.

Seguendo ogni fase della lavorazione della lana, Biella The Wool Company opera per sostenere gli allevatori di razze tipiche, salvaguardare i patrimoni genetici locali, tutelare l’ambiente e il territorio. Nel rispetto di produttori, trasformatori e “consum-attori”, ai quali viene offerta la possibilità di essere parte attiva del processo.

Il marchio BTWC è garanzia di un prodotto interamente lavorato in Italia, per conto di allevatori nazionali ed europei in un contesto di piena tracciabilità e rispetto per l’ambiente.

Libertà di scelta: Lavorare la propria lana o conferirla al nostro centro raccolta

Le lavorazioni

Offriamo all’allevatore di pecore, autoctone e non, l’opportunità di trasformare i propri piccoli lotti di lana dal sucido al lavato, al filato e sino al prodotto finito come ad esempio maglie, sciarpe, tessuti.

Le varie lavorazioni verranno eseguite e “seguite” a Biella, in un contesto di piena tracciabilità e rispetto per l’ambiente, in un distretto tessile italiano conosciuto in tutto il mondo per la sua eccellenza in produzione di manufatti lanieri.

Il filato verrà lavorato presso laboratori specializzati, impacchettato ed etichettato come da vostra richiesta (in consultazione con noi). Sarà imballato in scatole di cartone pronte per la spedizione.


Il vostro prodotto sarà normalmente confezionato e impacchettato con 2 etichette:
1- istruzioni generali sul lavaggio/contenuto fibre/altro più il vostro nome;
2- dettagli tracciabilità, elenco di tutti i laboratori utilizzati nella produzione dei vostri prodotti: emessa da Biella The Wool Company;
3- altro, se richiesto.

Il conferimento

La lana viene conferita presso i nostri magazzini, quindi selezionata e classificata dai nostri tecnici in lotti omogenei e in quantità adeguate alle necessità industriali.

In seguito viene eseguita una campionatura dei lotti di lana, analizzata e testata da un Ente di certificazione di qualità riconosciuto a livello internazionale.

Viene poi venduta grezza tramite asta internazionale.

Il ricavato, dedotti i costi dell’operazione, sarà reso all’allevatore.

L'iniziativa:

Creare un' Associazione di allevatori

Prima di creare una rete di centri regionali e depositi locali, che sarà gestito da rappresentanti scelti dagli allevatori, è nostra intenzione creare un’Associazione di Produttori di Lana per iniziare il percorso di rivalorizzazione delle lane italiane. Dopo una fase di rodaggio della durata di due/tre anni, se si raggiungerà un numero ragionevole di associati, si costituirà un Consorzio Agrario Nazionale per il Conferimento e Promozione delle Lane Italiane, regolato dai produttori di lana. Più persone aderiranno all’iniziativa e conferiranno la loro lana presso il Centro di Raccolta, più saranno contenuti i costi di gestione.

L’adesione all’Associazione non comporta nessun obbligo in termini finanziari né tanto meno di responsabilità verso l’operato del Consorzio Biella the Wool Company, ma ci consente di fidelizzare gli aderenti per avviare questo progetto come soggetti privilegiati nella costituzione della cooperativa, apportando loro vantaggi in termini decisionali e finanziari, con particolari sconti sui servizi che saranno erogati dal Consorzio Agrario quando questo sarà costituito. È previsto che sarà in grado di pagare il 50% del valore delle lane (stimato su quello dell’anno precedente) al momento del conferimento. Entro fine stagione, con i prezzi ottenuti, verrà effettuato il conguaglio.

Biografia

  • Nigel Thompson, Inglese di nascita, con più di 30 anni di esperienza in materie prime laniere, quasi tutta svolta a Biella trattando lane di tutte le origine del mondo. Segue le prime fasi del ciclo laniero, dalla fattoria alla filatura.
  • Carmine De Luca, dal 1964 nel mondo della lana. Percorso iniziato in Inghilterra a Bradford, lavorando nella produzione di lane lavate e pettinate per l'industria tessile poi proseguito a Biella con la rappresentanza e consulenza a ditte europee, australiane e sud americane. Oggi filantropo laniero, mette a disposizione del Consorzio la sua maturata esperienza.
  • Pier Antoniotti, Biellese, disegnatore di filato, di tessuto e di prodotto finito, con più di 30 anni di esperienza in tutto il settore tessile laniero. Grazie alla sua creatività può "trasformare" le idee e i progetti dell'allevatore in un prodotto finito commerciabile.

    Inoltre...... una squadra di pettinature, filature, tintorie, tessiture, maglifici, feltrifici, ecc. - tutta del distretto biellese - che assicura il massimo della qualità e serietà.