PROGETTO E-K PRESS MULTILATERAL

KALEIDOSCOPE 2013/15 -Quinta mobilità in Italia

La quinta mobilità del Progetto Comenius Multilateral ha avuto luogo in Italia dal 15 al 19 dicembre 2014. Erano presenti tutti i paesi partners del progetto: Francia, Italia, Lituania, Polonia, Romania, Spagna e Turchia. Hanno partecipato anche 39 studenti provenienti dalle suddette nazioni, ospitati in numero di 32 presso le famiglie dei nostri alunni che ne hanno dato la disponibilità. Gli altri sono stati sistemati in hotel con i loro insegnanti. La prima giornata i nostri ospiti sono stati accolti presso la sede Amerise da tutta la scolaresca festante ed entusiasta e dalle note della piccola Orchestra Orpheus che ha dato loro il benvenuto intonando le note del loro inno nazionale. La visita è proseguita presso la sede della Scuola Secondaria Erodoto, dove in alcune classi i gruppi di studenti stranieri hanno partecipato ad attività organizzate dalla scuola e attraverso canti e balli tutti gli alunni hanno immediatamente socializzato, raggiungendo così uno degli obiettivi del progetto. Tutto il gruppo dei piccoli giornalisti accompagnati dai docenti è stato poi ricevuto dal sindaco di Corigliano e dall’assessore alla cultura presso il Castello Ducale, nella Sala degli Specchi. In presenza della dirigente del nostro istituto Erodoto, Susanna Capalbo, il gruppo è stato omaggiato di una targa a ricordo della visita presso la nostra città. La mattinata si è conclusa con la visita al castello e al centro storico. Nel pomeriggio, mentre gli studenti partecipavano a dei laboratori di arte decorativa, i docenti hanno svolto una working session, durante la quale sono stati presentati i lavori svolti dal team italiano, il giornalino in inglese e il calendario 2015. Sono stati inoltre definiti i programmi futuri e si è discusso della sesta mobilità in Spagna. La serata è proseguita con l’esibizione preparata da ogni scuola. Dopo tanti canti e balli natalizi e tradizionali e presentazioni di slides sulle attività svolte nelle diverse scuole, la dirigente Capalbo ha consegnato ai responsabili del progetto l’attestato di partecipazione. Tutti insieme studenti e docenti hanno concluso la serata facendo gustare agli ospiti uno dei nostri cibi più famosi, la pizza, mentre la serata dopo hanno degustato i nostri cibi più tradizionali. Nei giorni successivi sono state effettuate delle escursioni nell’ambito della provincia e della regione per far conoscere il nostro territorio, le nostre ricchezze economiche, paesaggistiche e artistiche. Considerato che il progetto ha lo scopo di formare “piccoli giornalisti europei” si è effettuata anche una visita presso la sede Rai regionale di Cosenza. L’esperienza è stata molto positiva sia ai fini della socializzazione che ai fini didattici ed educativi per gli studenti. E’ da considerarsi più che soddisfacente anche la collaborazione delle famiglie ospitanti, che hanno dato esempio di innovazione, manifestando piena disponibilità durante tutto il periodo della mobilità.

La referente del Progetto Comenius

Prof.ssa Nicoletta Fino