NO ALLO SFRUTTAMENTO MINORILE !!!!!

RIDIAMO AI BAMBINI LA LORO INFANZIA

QUALI SONO LE AREE PRINCIPALMENTE INTERESSATE ?

Le aree principalmente interessate sono: Asia, Europa dell' est, Africa e America del sud.

Colpisce i bambini tra i 5 e i 17 anni. Si parla di 250 milioni di bambini sfruttati.

ALCUNI ESEMPI DI BAMBINI SFRUTTATI

Tra i bambini sfruttati ricordiamo Iqbal Masih e Sarah Gooder.

IQBAL MASIH

Iqbal è stato un bambino operaio, sindacalista e attivista pakistano. Iqbal nasce nel 1983 in una famiglia molto povera. Già dall'età di 4 anni fu venduto ad un mercante di tappeti perchè doveva pagare un debito di 26 dollari. Fu costretto a lavorare 10-12 ore al giorno incatenato ad un telaio.
Big image

TRA LE TANTE FRASI DI IQBAL SULLO SFRUTTAMENTO MINORILE RICORDIAMO QUESTA:

"Nessun bambino dovrebbe impugnare mai uno strumento di lavoro. Gli unici strumenti di lavoro che un bambino dovrebbe tenere in mano sono penne e matite"

ROSSO MALPELO

Un altro esempio di bambini sfruttati nella letteratura è Rosso Malpelo.

Era un ragazzo che lavorava in una cava. L'unica persona affezionata a lui è il suo papà che muore nella cava lasciandolo solo con la mamma e la sorella che lo maltrattano. In seguito, alla morte del suo amico Ranocchio accetta di esplorare un cunicolo pericoloso della cava e sparisce nel nulla.

Rosso Malpelo è un altro esempio di ragazzi sfruttati già da piccoli.

Big image

SARAH GOODER

Sarah Gooder era un ragazza che lavorava in miniera. Il suo compito era quello di aprire le porte di aerazione del pozzo. Lei lavorava 13 ore al giorno al buio.
Big image

FERMIAMO QUESTE INGIUSTIZIE

In quel tempo i bambini venivano sfruttati e nessuno poteva e voleva fermare tutto questo, ma al giorno d'oggi si può mettere fine allo sfruttamento minorile. Ci sono i diritti dei bambini che dicono chiaramente che non possono essere sfruttati.

ALCUNI ARTICOLI TRATTI DALLA CONVENZIONE DEI DIRITTI DEI BAMBINI:




Art. 2


  1. Gli Stati parti si impegnano a rispettare i diritti enunciati nella presente Convenzione e a garantirli a ogni fanciullo che dipende dalla loro giurisdizione, senza distinzione di sorta e a prescindere da ogni considerazione di razza, di colore, di sesso, di lingua, di religione, di opinione politica o altra del fanciullo o dei suoi genitori o rappresentanti legali, dalla loro origine nazionale, etnica o sociale, dalla loro situazione finanziaria, dalla loro incapacità, dalla loro nascita o da ogni altra circostanza.

  2. Gli Stati parti adottano tutti i provvedimenti appropriati affinché il fanciullo sia effettivamente tutelato contro ogni forma di discriminazione o di sanzione motivate dalla condizione sociale, dalle attività, opinioni professate o convinzioni dei suoi genitori, dei suoi rappresentanti legali o dei suoi familiari.

"LO SFRUTTAMENTO MINORILE SPEGNE I SOGNI DI MILIONI DI BAMBINI"