PARCO DELLE ECCELLENZE ITALIANE

La Cina a portata di mano delle PMI italiane

Il Progetto

Il Parco delle Eccellenze Italiane rappresenta un’opportunità per le piccole e medie imprese italiane di che vogliono crescere e inserirsi nel mercato cinese aumentando il proprio fatturato, puntando a raggiungere un vastissimo target.

L’obiettivo è di valorizzare il meglio del Made In Italy e favorire il suo accesso al mercato cinese. La presenza nel Parco permette agli Imprenditori italiani di entrare in contatto con compratori privati, buyer ma soprattutto distributori e importatori cinesi.

Il Parco delle Eccellenze è un progetto che nasce dalla collaborazione tra Confimprese NordOvest, la municipalità di Hanzhou, a Shanghai e Yizhong Brand Management (Hangzhou) Co.Ltd.

La Confimprese Nord-Ovest è un’organizzazione che si pone come obiettivo la promozione di un rapporto economico e commerciale tra Cina ed Italia, costituendo una piattaforma stabile al fine di realizzare una efficace collaborazione e comunicazione tra le due nazioni. La Confederazione,

come l’ente di consulenza del Parco per l’investimento dell’Italia, assumerà l'incarico di promozione pubblicitaria e di organizzazione del progetto in Italia, migliorando il rapporto commerciale tra il Parco e le imprese italiane.

La Yizhong Brand Management (Hangzhou) Co.Ltd offrirà invece supporto alle imprese italiane per i servizi di sdoganamento, ispezione delle merci, rapporto con gli uffici comunali, rapporti bancari, rappresentanza e promozione del marchio.

La sede del progetto e il Vantaggio della locazione

La Municipalità di Hangzhou governa 8 distretti e 5 contee, con una superficie totale di 16.596 Km quadrati e una popolazione permanente di 8.700.000 abitanti. E’ la seconda metropoli regionale sul delta dello Yangtze (la prima è Shanghai) e una delle dieci città cinesi con fortissima capacità produttiva. Nell'anno 2012, la vendita totale dei generi di consumo nella zona urbana di Hangzhou ha raggiunto 294,46 miliardi RMB e realizzato una percentuale di incremento del 15,5% rispetto all'anno precedente. Il Parco si trova nel cuore della zona di sviluppo godendo perciò di un vantaggio unico della sua posizione geografica. Il raggio di distanza ad un’ora dal fulcro territoriale del progetto copre la parte principale di Hangzhou e le grandi città come Shaoxing, Jiaxing, Huzhou, la cui popolazione totale è di 30 milioni. Il raggio di distanza a una ora e mezza copre le città popolate e sviluppate di Shanghai, Ningbo, Wuxi, Suzhou e Changzhou, ecc. Secondo le statistiche, fino al 2012, la popolazione permanente entro il raggio di distanza a una ora e mezza è superiore a 100 milioni.
Big image

La struttura del Parco

Il “Parco Industriale di Innovazione di Qianjiang” ricopre una superfice pari a 400.000,00 , ed è gestito dalla Hangzhou Qianjiang Innovation Industrial Park Co.Ltd, un'impresa statale affiliata al Comitato Amministrativo della Zona di Sviluppo Economico di Qianjiang. Giovando di un importante sostegno da parte del governo locale, il Parco è dotato di un alto livello di gestione, buona qualità di impresa, e politiche favorevoli.

Nella pianificazione generale del progetto, sono previsti edifici per uso industriale, edifici commerciali ed una zona associata al Parco Industriale. A progetto compiuto, esisteranno quattro centri funzionali:

1.Centro di esposizione e vendita delle merci italiane: prevede 18 edifici per uso commerciale con una superficie totale di 84.000㎡.

3.Centro di produzione e scambio di materie prime italiane. Le materie prime italiane sono tra le più apprezzate da aziende e consumatori nel mondo. Le imprese cinesi non fanno eccezione. Il Parco integrerà la risorsa domestica di lavoro, il vantaggio di produzione su larga scala nonché il vantaggio di tecnologie e marchi italiani, creando per le imprese italiane una piattaforma capace di accogliere tutta la linea di produzione. La zona adibita del Parco è pianificata come base per la produzione, lavorazione e vendita delle materie prime italiane.

3.Centro di design italiano. Il Parco ospiterà un Istituto italiano di progettazione. Con all’attivo una collaborazione con il Politecnico di Torino ed altri Atenei italiani, l’obiettivo è la costituzione di un centro di ricerca inteso come incubatore di talenti e punto di riferimento per giovani professionisti, studenti , laureati che possano venire coinvolti in team di lavoro tesi alla rivalorizzazione di zone industriali e rurali, alla progettazione di edifici per uso industriale e civile edel paesaggio urbano.

4. Centro culturale ed artistico: Realizzazione di gallerie, punti espositivi di arte, centri di studi per la cultura italiana sotto tutti gli aspetti: artistico, culturale, alimentare, di design, di moda, fashion, architettonico e tecnologico. Verrà realizzata Accademia di di musica, canto lirico, danza e teatro, e un Accademia di Cucina Italiana. Le scuole di formazione potranno ospiteranno professionisti italiano per la gestione dei corsi e studenti delle scuole alberghiero per lo svolgimento di stage e tirocini formativi.

Nel centro si costruiranno anche un grande emporio, appartamenti, uffici commerciali, hotel ,ecc. Il centro si dedicherà alla soddisfazione dell’esigenza di abitazione delle imprese italiane e alla creazione di uffici per lo svolgimento delle attività lavorative, collegherà il centro di esposizione del Parco ed offrirà una sala multifunzionale per la presentazione ed esposizione delle merci.

Inoltre il centro organizzerà periodicamente incontri di formazione e aggiornamenti per le imprese cinesi e italiane, svolgerà pienamente il ruolo di Ponte e fornirà la massima assistenza nell' organizzazione della gestione del marchio, nello sviluppo commerciale e cooperazione tra le imprese dei due paesi.

Big image

Quali Prodotti Presentare nel Parco Eccellenze Italiane

Il Parco intende presentare un’offerta ampia e variegata, che parte dal comparto food, settore trainante del Made In Italy nel mondo per arrivare ad altri comparti produttivi di eccellenza quali artigianato, moda, bellezza e benessere, edilizia, arredamento . Questi i settori di maggiore interesse:

  • Food
  • Arte e Design
  • Artigianato
  • Gioielleria,
  • Moda e Pelletteria, Calzature
  • Biancheria e tessuti
  • Turismo
  • Cosmesi

Modalità di Partecipazione

A seconda della categoria merceologica sono previste diverse modalità di partecipazione all’interno del Centro espositivo o di produzione :

1. SPAZI ESPOSITIVI acquistabili in moduli da 70 metri quadri (e multipli), riservati all’azienda produttrice o piu aziende consociate e personalizzabili nell’arredamento (a cura dell’azienda) al costo mensile di € 3000. E’ possibile anche valutare metrature inferiori ( es. 40/50 mq)

2. SCAFFALATURA CON ESPOSITORI LINEARI interamente dedicati all’azienda produttrice (scaffalature standard già predisposte) . Sono acquistabili i seguenti moduli

  • Scaffalatura dalle dimensioni L 120cm x H 180 x P 50 € 800,00
  • Mezza scaffalatura L 120 cm x H90 x P 50 € 450,00

Il contributo mensile include:

  • gestione del punto vendita da parte di una società cinese che, a fronte della corresponsione di un canone mensile di €3000, si occuperà di fornire 2 risorse umane, che seguiranno le attività quotidiane relative al punto vendita (50m 2 /70m 2 ) tra cui rapporto con i clienti, cassa, ordini, assistenza clienti, etc. (È possibile fare richiesta di uno spazio espositivo più ampio, salvo adeguamento del numero di risorse umane). Il Parco, infatti, seguendo le esigenze delle imprese italiane, concluderà un contratto con una agenzia professionale per il lavoro e fornirà alle imprese che ne abbiano esigenza i servizi di selezione, gestione e formazione del personale.
  • gestione magazzino; carico/scarico e codificazione merci
  • report mensili di vendita
  • pratiche di sdoganamento merci
  • trasporto merci all’interno della Cina
  • contabilità; aspetti fiscali (Cina)
  • rapporti con azienda sanitaria
  • rapporti con municipalità
  • climatizzazione del locale
  • fornitura di energia elettrica, idrica e di telefonia fissa
  • fornitura cancelleria
  • pulizia locali e spazi comuni
  • servizi di sicurezza
  • assicurazione delle merci sia all’interno che all’esterno del parco
  • pubblicità

Inoltre l’esposizione dei propri prodotti all’interno dello show room dà diritto ad una serie di vantaggi ed agevolazioni quali:

  • ufficio stampa
  • video di presentazione di azienda/prodotto
  • creazione di sito web dell’azienda
  • pubblicità e materiale promozionale
  • traduzioni in/dal cinese mandarino
  • deposito domanda di registrazione del marchio in Italia e in Cina
  • trasporto merci

  • certificazioni prodotto/azienda
  • costruzione di collegamento tra gli istituti finanziari cinesi e stranieri e riconoscimento del mutuo di credito bancario
  • fornitura alle imprese di tutti i servizi burocratici e svolgimento di tutte le formalità necessarie per l’approvazione del progetto, iscrizione e dichiarazione dei redditi, tassazione, nonché facilitazione delle procedure necessarie per il trasferimento di alta tecnologia, industria e commercio.
  • assistenza nelle formalità di sdoganamento, dichiarazione e ispezione delle merci per le imprese italiane.
  • costruzione di un centro logistico delle merci per la realizzazione di servizi di stoccaggio e spedizione veloci ed efficaci.

Agevolazioni per limitare l'investimento

Al fine di limitare l’investimento di capitale da parte della micro, piccola e media impresa italiana, sono previste una serie di agevolazioni, tra cui:
  • ASSENZA DEL CANONE DI LOCAZIONE: nell’ottica di un rapporto di condivisione rischi/benefici, il parco preleverà parte del fatturato annuo a copertura delle spese
  • PROMOZIONE ED EVENTI A CARICO DEL PARCO: il parco si occuperà della comunicazione, della promozione dei prodotti italiani, dell’organizzazione di eventi ed incontri ad hoc
  • SVILUPPO DELL’E-COMMERCE: il parco realizzerà un portale di vendita online in collaborazione con Alibaba, la maggiore piattaforma virtuale di vendita al mondo

ü IL PARCO sosterrà i costi per la gestione del verde, dei rifiuti, della fornitura di energia elettrica dell’area

ü Viene altresì messo a disposizione delle imprese presenti nel parco un ufficio che fornisce un servizio di assistenza generica 24 ore su 24.

Possibilità di stage e scambi con gli Istituti Alberghieri

Agli studenti degli Istituti Alberghieri, il Parco offre la possibilità di vivere un'esperienza internazionale e di svolgere uno stage presso la struttura.

Ai docenti, cuochi e pasticceri, conoscitori dei prodotti alimentari italiani ed esperti in nutrizione, igiene degli alimenti, storia della cucina e del mondo del vino, viene invece offerta la possibilità di insegnare, come Visiting Professor, presso la Scuola di Cucina che verrà ospitata nel Parco.
Big image

Politiche per l'integrazione e il tempo libero

Per accelerare l’integrazione delle imprese italiane nel mercato cinese, il Parco Industriale fornirà formazione intensiva alle imprese italiane, realizzando un servizio di assistenza sia nella vita quotidiana che nelle attività professionali, mirando al sostegno delle imprese aderenti.

Al fine di rispondere efficacemente ai problemi della vita quotidiana degli ospiti italiani, il Parco fornirà i seguenti servizi:

  • Apertura sincronica di ristoranti e bar italiani nel Parco per arricchire il tempo libero degli ospiti italiani organizzando, inoltre, attività di condivisione tra gli ospiti italiani e il personale cinese della zona di sviluppo, promuovendo lo scambio artistico con istituti come l’ accademia delle belle arti e facilitando il progetto di integrazione nella vita locale.
  • Fornitura di un’abitazione limitrofa e condizioni di affitto favorevoli per il personale italiano che soggiornerà nel Parco. Vi sarà una attenta assistenza anche nella risoluzione dei problemi riguardanti l’organizzazione della vita quotidiana.
  • Servizio di decorazione. Il Parco fornisce la decorazione di base per gli edifici inclusi nel progetto (compreso il servizio di tinteggiatura di pareti e soffitto). E’ possibile pianificare le peculiarità estetiche e di comfort secondo l’immagine e le caratteristiche delle imprese.
  • Sviluppo della rete di mercato e particolare attenzione al grande mercato di vendita sul Web. Il Parco ha ottenuto il consenso di siti rinomati come Alibaba per costituire una piattaforma di collaborazione e creare una modalità di vendita che integri efficacemente la realtà e la virtualità. Secondo le statistiche, la scala dello scambio del mercato cinese e commercio elettronico ha raggiunto 7.850 miliardi RMB nel 2012 e realizzato un aumento di 30,83% rispetto all’anno precedente. Il giro d’affari B2B in questo mercato è 6.250 miliardi RMB. In data 11 novembre 2012, Taobao e Tmall, le due piattaforme di Alibaba hanno raggiunto 19,1 miliardi RMB. Preso atto che Zhejiang è il mercato più grande in Cina e che Hangzhou è la capitale cinese del commercio elettronico, il Parco, sulla base di operazioni realistiche favorevoli, tratterà lo scambio e-commerce incrementando la vendita e pubblicità del prodotto
  • Organizzazione di esposizioni esterne al Parco (in grandi città come Hangzhou, Shanghai) di fiere di presentazione e vendita dei prodotti. Questa operazione eleverà gradualmente la nomea del Parco.
  • Applicazione del vantaggio turistico di Hangzhou per aumentare l’afflusso di persone nel Parco. Secondo le statistiche, nel 2012 la città di Hangzhou ha accolto 82,36 milioni di turisti e ottenuto un reddito in valuta estera di 2,2 miliardi dollari, mentre il reddito turistico domestico è pari a 129,2 miliardi dollari. Il Parco ha la volontà di collaborare con l’Amministrazione Turistica di Hangzhou proponendo il progetto in un unico sito ad Hangzhou e confidando in un aumento considerevole del reddito ricavato dal turismo.
  • Sviluppo della rete di mercato e particolare attenzione al grande mercato di vendita sul Web. Il Parco ha ottenuto il consenso di siti rinomati come Alibaba per costituire una piattaforma di collaborazione e creare una modalità di vendita che integri efficacemente la realtà e la virtualità. Secondo le statistiche, la scala dello scambio del mercato cinese e commercio elettronico ha raggiunto 7.850 miliardi RMB nel 2012 e realizzato un aumento di 30,83% rispetto all’anno precedente. Il giro d’affari B2B in questo mercato è 6.250 miliardi RMB. In data 11 novembre 2012, Taobao e Tmall, le due piattaforme di Alibaba hanno raggiunto 19,1 miliardi RMB. Preso atto che Zhejiang è il mercato più grande in Cina e che Hangzhou è la capitale cinese del commercio elettronico, il Parco, sulla base di operazioni realistiche favorevoli, tratterà lo scambio e-commerce incrementando la vendita e pubblicità del prodotto.
  • Organizzazione di esposizioni esterne al Parco (in grandi città come Hangzhou, Shanghai) di fiere di presentazione e vendita dei prodotti. Questa operazione eleverà gradualmente la nomea del Parco.
  • Applicazione del vantaggio turistico di Hangzhou per aumentare l’afflusso di persone nel Parco. Secondo le statistiche, nel 2012 la città di Hangzhou ha accolto 82,36 milioni di turisti e ottenuto un reddito in valuta estera di 2,2 miliardi dollari, mentre il reddito turistico domestico è pari a 129,2 miliardi dollari. Il Parco ha la volontà di collaborare con l’Amministrazione Turistica di Hangzhou proponendo il progetto in un unico sito ad Hangzhou e confidando in un aumento considerevole del reddito ricavato dal turismo.
Big image

Prossimi eventi informativi con la delegazione cinese

Wednesday, April 29th, 4pm

Via del Mare

Calabria

Altri incontri sono previsti a
  • Napoli il 24/04/15 alle ore 15.30 presso la Camera di Commercio
  • Roma il 28/04/15 alle ore 10.30 presso il CNR
  • Lamezia Terme il 29/04/15 alle ore 18,00 presso il Savant Hotel
  • Lecce il 30/04/15 alle ore 16,00 presso la sede del Comune

Per informazioni contattare

Associazione Culturale Traiectoriae
Domenico Gatto - tel +39 3383955250
Teresa Guarnieri - tel +39 3289264281