i giochi di oggi e quelli di ieri

giorgio

i giochi elettronici

L'esempio più comune è quello dei giochi elettronici portatili, in cui l'azione viene rappresentata su uno schermo integrato LCD, o a LED, o di altra fattura; si interagisce con il gioco tramite joystick e/o pulsanti integrati.

Oppure i giochi elettronici da tavolo (tabletop), identici per concezione ai giochi elettronici portatili, ma dotati di uno schermo più grande e pensati per essere utilizzati appoggiati ad un tavolo. I tabletop ebbero grande successo nella seconda metà degli anni '70 e la prima degli anni '80, per poi declinare con l'affermarsi dei videogiochi casalinghi. Tra i maggiori produttori di simili apparecchi vi furono Coleco, Nintendo, Milton-Bradley, Tomy. Queste unità spesso avevano l'aspetto di piccoli cabinati da sala giochi, cosa che aumentava l'appetibilità degli stessi tra il pubblico che ambiva a possedere un cabinato vero.

Non mancano altri esempi di usi diversi dell'elettronica, fra i quali si possono citare il celebre gioco musicale Simon della Milton Bradley, nonché i numerosi flipper elettronici. Anche alcuni giochi educativi sono elettronici, come ad esempio il Sapientino prodotto dalla Clementoni

i giochi di ieri

sui siti web ormai non si parla più dei giochi di una volta, siamo abituati a rimuovere ciò che e vecchio mantenere ciò che è nuovo .

I giochi più comunemente usati erano il calcio ( usato anche oggi ) giocare a campana e con le bambole ,leggere, inventare giochi di fantasia, e avvolte per chi se lo poteva permettere guardare un bel fil stando in sieme alla famiglia e ai parenti mentre si sgranocchiano un po' di pop corn