la Quarta Notte Santa - Io sono...

Al centro dell'Essere, senza maschere...

«Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti.»

Luigi Pirandello


Immagine: Duplicity, Collages di Matthieu Bourel

Dal buio... alla Visione di Sé...

"Ogni tanto è necessario essere infelici per poter essere naturali."

citazione da Fernando Pessoa, da l'Enigma e le Maschere


Tavolta guardiamo allo specchio con la paura di guardarci riflessi...parti di noi che escono dall'idea di chi vorremmo essere e che si animano infreddolite perchè lasciate al buio e al freddo da troppo tempo, senza il nostro calore ad accettarle ed accoglierle...viviamo tormentati perché loro bussano per uscire allo scoperto e noi cerchiamo di nasconderle, di chiudere bene il tappo, di mettere il silenziatore alle voci...di ignorarle...ma non mutano con l'indifferenza... Con la nostra presenza e amore, con il nostro abbraccio si ammorbidiscono e riusciamo a provare gioia, pace e sollievo nel comunicare con noi stessi, nell'osservarci e amarci cosi come siamo... da quel momento non abbiamo più bisogno di nasconderci agli altri, o di scappare...possiamo rimanere nel qui ed ora, cosi come siamo, a scoprire chi siamo, a provare gioia profonda nel comunicare ogni colore di noi stessi, gioia profonda e tenerezza nel chiederci..."Chi sono io?"

La possibilità di essere vulnerabili...

"Cosa provi, chi sei?

Basta questo ad incasellarti? (...) A meno che tu non voglia parlare di te, di chi sei, allora la cosa mi affascina, ci sto, ma tu non vuoi farlo vero, campione? Sei terrorizzato da quello che diresti..."

dal film Will Hunting, Genio Ribelle

Will Hunting - Genio Ribelle: Scena migliore del film
Chi sei veramente?

Il Fiore - Agrimony

Agrimony ci invita a riconoscere le maschere, a indossarle con libertà, a toglierle con gioia profonda... Ci aiuta a guardare dentro di noi senza paura per ciò che incontreremo, ma con forza e dignità, con presenza e comprensione... Ci aiuta a com-prendere ogni cosa nello spazio dell'essere, nell'infinito creativo della nostra essenza, osservando questo divenire divino dal centro di noi stessi, nella consapevolezza di Essere...

L'Intenzione

Ci mettiamo al centro di noi stessi come posizione fonte di consapevolezza e autorevolezza... Da qui possiamo vedere le nostre ombre e danzare con loro... conoscere i colori del nostro essere e utilizzarli tutti per dipingere la tela della nostra quotidianità...con autorevolezza, maturità e capacità diamo spazio ad ogni parte del nostro essere come percorso di autenticità e libertà...

Come posso trovare le strade interiori per accedere a questa armonia? quali strumenti mi sono più congeniali per poter esprimermi liberamente e con gioia? Come posso ritagliarmi dei momenti, degli spazi per essere autentico con me stesso e con la Vita?

Contatti

Per leggere tutti i messaggi dedicati alle dodici notti e ai dodici guaritori puoi accedere al sito internet www.artienatura.net , o tramite i social ...


Buon Viaggio, Tatiana