Hogarth

Ritrattisti del Settecento

Characters and caricaturas

La serie de Matrimonio alla moda è una satira decisamente moralistica dei matrimoni combinati, delle dissolutezze e della vita oziosa della high class londinese. Ma ciò che più importa è che il bollettino di sottoscrizione per le stampe della serie si sia impreziosito da un'incisione intitolata Characters and caricaturas. Hogarth vi ha assemblato circa un centinaio di teste, in gran parte le stesse che compaiono nel Matrimonio alla moda; vi sono individuati alcuni caratteri ispirati a Raffaello che vanno distinti dalle teste derivate dalle caricature di altri maestri italiani come Ghezzi, Carracci o Da Vinci.


Cos'è un carattere? E cosa lo distingue da una caricatura? Il burlesco, riconoscibile nella caricatura, "deforma ed esaspera", mentre il carattere corrisponde a ciò che il pittore deve raffigurare copiando "nella maniera più esatta possibile la natura". In sintonia con la teoria di Henry Fielding, l'amico Hogarth mostra in questa incisione quali siano le fonti di indagine sui volti: in basso a sinistra, sotto a decine di teste diverse, Hogarth indica tre figure tratte dai cartoni di Raffaello per gli arazzi della Sistina. Questi sono i veri characters, segnala Hogarth, da preferire alle distorsioni delle caricaturas esemplificate a destra dai disegni di Ghezzi, Carracci e Leonardo da Vinci.



"Chi definisce l'ingegnoso Hogarth un pittore burlesco a mio parere gli rende poco onore, giacchè è certo più facile e meno degno di ammirazione dipingere un uomo con un nasone o con altre fattezze esagerate, che esprimere sulla tela le passioni degli uomini. E' sempre stata ritenuta gran lode per un pittore dire che le sue figure sono parlanti, che respirano, ma certo è merito assai maggiore affermare che sembrano pensare"

Henry Fielding