TEATRO OZ

una residenza d'artista per conoscere il territorio

La Residenza d'artista

Dal 2013 Teatro OZ svolge attività nella sua nuova sede in Provincia di Biella.


La Residenza d'artista è una vecchia abitazione situata in Frazione Falletti di Sagliano Micca. Luogo ideale per riposarsi e creare. Ha ampia cucina, 4 camere da letto e 3 bagni. E' dotata di piccolo spazio indipendente, adiacente alla casa, adibito a sala prova, con piccolo palcoscenico con vista bosco.

In questa sede sono avvenuti incontri di canto con Simona Colonna, canto armonico con Oliviero Cappellini, teatro con Manuela Tamietti, fotografia con Manuele Cecconello, Poesia con Fabio Banfo e altri scambi con artisti.

Le viuzze del paese e le sue piazzette raccolte non accessibili alle auto, permettono la realizzazione di laboratori e piccole performance nel silenzio e nel raccoglimento. (Vedi foto)

Per il 2015 altre Residenze d'artista a disposizione degli associati in collaborazione con l'Associazione Culturale Factory24

Big image

Gli spazi dell'Associazione

L'associazione ha sede operativa, oltre chè nella Residenza d'artista, anche a Biella presso Fondazione Fila Museum, dove esercita formazione varia. L'associazione ha a disposizione anche uno studio di registrazione professionale per i laboratori di doppiaggio: Shinè Recording a Chiavazza.

Lo spazio teatrale più grande è però quello che si trova al Lanificio di Miagliano, in Valle Cervo, a 4 km dalla Residenza d'artista. (Vedi foto)

I Laboratori espressivi invernali

Seconda presentazione il 17 gennaio h.11, presso Fondazione Fila Museum via dei Seminari 4/A.

Prima presentazione il 13 dicembre alle ore 15.30, presso Fondazione Fila Museum via dei Seminari 4/A presentazione laboratori espressivi 2015. Ingresso libero aperto a tutti.


Scarica le schede dei Laboratori Espressivi a questo link http://www.storiedipiazza.it/?p=2713

Laboratori Doppiaggio-Biella
Big image
Big image

Saint Jacques, un eroe sconosciuto

In occasione della Ronda dei campanili del 21 settembre 2014 e organizzata da Comune ed "Eventi 400 anni" di Sagliano Micca, Teatro OZ ha presentato una propria esposizione nello spazio del piccolo teatro, occupato attualmente dall'associazione, che originariamente era l'abitazione Ottocentesca dell'eroe.

L'eroe sconosciuto si chiamava Saint Jacques, pseudonimo di Giacomo Pasqual, di esso viene conservata una targa nell'edificio comunale a Sagliano.

La mostra prevedeva un 'esposizione con pannelli descrittivi, documenti, video di Maurizio Pellegrini, foto di Roberto Ramella Pezza ed alcune creazioni atte ad aiutare il morale della truppa, ideate dall'eroe durante l'assedio del forte di Monzòn, in Spagna. L'evento svoltosi nell'arco di tutto il pomeriggio è stato supportato da un intervento narrativo a cura di Graziana Cappio e Manuela Tamietti.